Crea sito

Wearable food!

522841_369635529785335_61553173_n

La fantasia di una persona non può avere limiti, ormai è risaputo, e dal nulla si può creare l’arte, come fa la nostra Francesca con le sue creazioni di Fimo!

Il fimo è una pasta sintetica che può facilmente essere modellata per creare piccoli oggettini, non secca all’aria e può essere indurito cuocendolo in un forno. Ed è grazie a questa passione che Francesca crea oggettini di tutti i tipi, ai gioiellini come collane e orecchini, ai soprammobili da mettere su un tavolo da cucina o nel salotto, tutti scaturiti dalla sua fantasia. Naturalmente i pezzi ogni volta sono unici, a meno che non si richieda esplicitamente una copia, quindi potete avere “l’esclusiva”  su un determinato pezzo! Facciamoci raccontare un po’ dalla diretta interessata com’è nata questa passione:

-Da cosa è nata questa voglia di creare da una semplice pasta e come hai cominciato?

Quando ero piccolina ho sempre amato creare con le mie mani, partendo dai materiali più svariati! Verso i 6 anni a un mercatino rimasi affascinata dalle creazioni con la mollica del pane:) una tecnica davvero particolare…che ovviamente cercai di riprodurre!! Successivamente passai alla pasta di sale e pasta di mais, con cui facevo delle piccole ambientazioni che vendevo si mercatini dell’artigianato!! Più tardi verso i 17 anni, ho scoperto le paste polimeriche (fimo, cernit, premo..ecc..) che erano più semplici da modellare, senza dover essere colorate con acrilici , e soprattutto la cottura in forno é velocissima!! È iniziato così questo mio hobby che coltivo ormai da anni!!

-Quando cominci a preparare qualcosa hai già in mente cosa fare? E quanto impieghi per farlo?

Quando iniziò a creare ho quasi sempre un idea di quello che voglio fare… Ma quando prendo il fimo in mano… Le idee diventano sempre di più… E da una singola creazione ne esce fuori una sempre più elaborata e piena di dettagli! 
Il tempo varia a seconda della creazione… Non so mai quanto impiego.. Mi capita di iniziare alle 22 e ritrovarmi alle 3 di notte… Senza aver mai guardato l’orologio!!

-Qual è la cosa che alla fine ti permette di dire “Ho fatto un bel lavoro?”

Raramente sono soddisfatta dai miei lavori, mi piace migliorarmi, e quando guardo una creazione finita…mi rendo conto che quel dettaglio lo avrei potuto fare in un altro modo! Sono i complimenti delle mie clienti e delle mie fan che mi gratificano più di tutti!!

 

Un grazie infinito a Francesca , i suoi lavori possono essere visti su questa pagina Facebook!

 

Read More

Non ti addormentare

images

Sono sempre stata una grande divoratrice di libri, ricordo che alle elementari, la nostra maestra di italiano aveva preso in prestito  dalla biblioteca comunale dei libri per bambini e sperare di spronarci alla lettura, e così fu per me. Alle scuole medie facevo avanti e indietro dalla biblioteca e stavo ore e ore a leggere. La lettura per me è come isolarsi dal mondo ed assistere al film che piano piano si forma nella mia mente mentre scorro le pagine di un libro.

L’ultimo libro che ho letto mi ha lasciata un po’ perplessa ( di solito non mi piace leggere libri che non mi lasciano nulla ), si intitola Non ti addormentare  ed è di S.J.Watson, un giovane scrittore inglese. E’ la storia di una donna che ogni mattina si sveglia senza sapere chi è, dove si trova, guarda dall’altro lato del letto e si trova accanto ad un uomo che non conosce. E’ il dottore che ogni mattina ha il compito di chiamarla al cellulare, di ricordarle il nome, di farle sapere che lei è una donna sposata e che a causa di un incidente accaduto vent’anni prima, se cade nel sonno profondo, perde tuttii ricordi. E dunque ogni giorno le dice che scrive un diario dove incide i ricordi che affiorano giorno dopo giorno, così chè il giorno dopo rilegga ciò che è successo in precedenza in modo da stimolare la mente.

E sarà alla fine che noi lettori scopriremo che in realtà il vero marito l’aveva lasciata anni prima, e con lei vive il suo aggressore che si è finto per tutto il tempo essere il coniuge, tanto lei non ricorda. E verranno a galla altri dettagli che lasceranno senza fiato.

Ed è qui che mi viene da pensare… noi uomini, siamo così forti ma in realtà così deboli. Ci sentiamo invulnerabili e invece basta un niente per diventare un nulla. Dover dipendere da qualcuno che ci dia ogni giorno le certezze di cui abbiamo bisogno per andare avanti, per costruire le mura dei nostri ricordi. Per questo anche a me era venuto in mente di scrivere un diario, tutte le sere. Non con la speranza di perdere la memoria, non sia mai, ma perché un giorno, quando rileggerò i miei pensieri, cosa ho provato in un determinato momento, io mi possa conoscere a pieno. Perché spesso la maggiorparte delle cose che ci accadono le dimentichiamo, e che senso ha vivere per dimenticare? :)

 

Read More

Gel Eyeliner: Essence vs Elf

eyeliner-tips

Oggi sono qui per paragonare un altro prodotto di make up di due diverse marche, entrambe low cost, uno è di Essence, l’altro è di ELF.

Si tratta dell’eyeliner in gel, che vediamo usare sempre di più su youtube nel mondo delle guru. La prima cosa che notiamo di diverso rispetto ad un comune eyeliner è che esso non è provvisto di applicatore, e quindi bisogna acquistare anche un pennellino angolato, o uno dalla punta molto sottile per utilizzarlo. Di eyeliner in gel ne esistono di diverse marche e di diverse tonalità di colore, non abbiamo soltanto il nero ma anche il blu, il marrone, il viola etc, e quindi possono essere usati tranquillamente anche come base prima di applicare l’ombretto per una maggiore duratura.

L’eyeliner in gel di Essence si presenta contenuto dentro un barattolino di vetro, contiene 3 ml di prodotto per una scadenza di sei mesi dall’apertura, ma se ben conservato dura molto di più ( io ne utilizzo uno da giugno e la sua consistenza è ancora in perfette condizioni ). Molto cremoso e morbido , ci consente di essere applicato in maniera molto scorrevole, anche per chi è alle prime armi. Il tratto viene molto pigmentato e dura tutto il giorno! Si può scegliere tra varie colorazioni come il nero, il marrone, un bel grigio canna di fucile, il viola e il verde bosco. Il prezzo non supera i 4 € ed è possibile trovarlo su qualsiasi stand Essence presente alla Coin o all’OVS.

 

 

L’eyeliner in gel di ELF, anch’esso in una confezione di vetro, è di 4.7 gr per una scadenza di sei mesi dall’apertura e nella confezione è presente anche un mini pennellino angolato, utile da mettere in borsetta per ritoccare il trucco quando si è fuori casa. La prima cosa che si nota quando si ha davanti il prodotto, è il packaging:  è di più il vetro che ricopre il prodotto che esso stesso, il che secondo me è uno svantaggio.  Per quanto riguarda la consistenza, fin da subito si percepisce che è molto più secco di quello essence, e ciò va a discapito dell’applicazione, che per essere omogenea ha bisogno di più passate , e per chi non  ha una mano esperta può risultare una delusione. La gamma di colori è comunque ottima, oltre ai classici nero, marrone possiamo trovare un grigio scuro, un viola, un bel celeste teal e anche un oro. E’ possibile acquistare gli eyeliner in gel di ELF soltanto sul loro sito al prezzo di 4.50€.

 

 

Voto:

- Eyeliner Essence: 8

- Eyeliner ELF: 6

Read More

Intervista a Hornitorella!

or

Oggi ho avuto il piacere di dialogare con Ornella, siciliana d.o.c. anch’ella appassionata del mondo del make-up e dell’estetica. La vediamo su youtube con le sue ‘facce del giorno’ , con le review dove recensisce dei prodotti che ha utilizzato in un arco di tempo e con le condivisioni dei suoi acquisti! Se si vuole passar e una mezz’oretta in buona compagnia, lei non ci delude di sicuro!

Vediamo un po’ cosa ha risposto alle domande poste:

 1. Nome, età e lavoro!

Ornella, 15 anni x 2 +1! Attualmente quasi disoccupata…”


2. Da quanto tempo nutri questa passione per il make up e per l’estetica in generale?

“Per il makeup da sempre, entravo sempre in profumeria e pucciavo tutto, anche se mi limitavo a 2-3 trucchi in croce, da 3 anni è esplosa ed è aumentata in maniera esponenziale fino a diventare tra le mie passioni più grandi!”


3. Cosa è cambiato in te da quando fai video su youtube?

“Sinceramente nulla, almeno caratterialmente, sicuramente mi dà modo di condividere la mia passione con persone come me anche lontane geograficamente, cosa difficile da trovare in quelle più vicine :):) ”


4. Quali erano i tuoi obiettivi quando hai pensato di aprire il canale? Li hai raggiunti?

“L’unico obiettivo era quello di rendere più “realistiche” le mie recensioni mettendoci la faccia, con le parole scritte non sono brava e anche se lo fossi sono sempre convinta che dalle espressioni delle persone si capisca molto di più!”


5. Per ciò che riguarda il trucco, quando ti guardi intorno per cosa ‘storci il naso’?

“Per certi visi da “umpa lumpa” (leggasi…colori di fondotinta decisamente sbagliati), ma sopratutto per le matite contorno labbra scure coi rossetti chiari (ne vedo ogni santo giorno, io per quel che posso cerco di diffondere il verbo XD).”


6. Cosa consigli a chi, giovane o adulta, si sta avvicinando al mondo del make-up?

“Il complimento più bello che mi son sentita fare da un collega quando ho cominciato a truccarmi più “seriamente” è stato sentirmi definire “acqua e sapone”…il bello del trucco è quando riesce a valorizzarci e non farci sembrare troppo truccate, a me poi piace anche esagerare a volte, ma penso sempre nei limiti di ciò che il mio viso e i miei lineamenti possono “sopportare” :):) ”


7. Per ciò che riguarda il privato, Ornella è soddisfatta?

“Sentimentalmente , assolutamente si :):) ”


8. Cosa ti rende orgogliosa di questa esperienza?

“Assolutamente quando ricevo commenti del tipo “ho comprato quella cosa che hai consigliato e mi ci trovo benissimo” :):) ”


9. Elenca i tre prodotti che non potrebbero mai mancare nella tua trousse e che consiglieresti a chiunque!

“La Cipria di Too Faced Primed & Poreless, il mio burrocacao homemade e LA PINZETTA!”


10. Se tornassi indietro, rifaresti tutto? E come ti vedi tra 10 anni?

“Non so se rifarei tutto, in ogni caso non sono abituata a pensarmi troppo in là…sono molto più “alla giornata” :):)

 

Grazie mille per il tempo dedicatomi, in bocca al lupo!

Potete trovare Hornitorella nei seguenti link:

-http://www.facebook.com/pages/Meowmakeup/152101928184910 facebook;

-http://www.youtube.com/user/hornitorella?feature=g-u-u youtube;

-http://www.meowmakeup.it/ blog.

Read More

Lavorare: accontentarsi o ambire?

Con la crisi economica che ha attraversato l’Italia e che sta tutt’ora attraversandola, è diventato più difficile avere un lavoro dei sogni. Ormai non c’è quasi più il voler diventare un insegnante, o un filosofo, o un architetto… Adesso sta sempre via via diffondendosi l’idea di ” fare ciò che si trova”.

Il settore che a mio parere ha sentito meno la crisi è quello alimentare: le persone dovran pur mangiare! E quindi vediamo laureati o laureandi in ingegneria cimentarsi a condire una pizza, o a porgere le porzioni di cibo che si ordinano, che è pur sempre meglio che starsene a casa ad aspettare una chiamata che difficilmente arriva.

Fino a trenta anni fa il numero dei laureati era molto ridotto rispetto ad adesso, anche perché i lavori manuali erano più “scelti”. Adesso nessuno o quasi vorrebbe fare il calzolaio, l’elettricista o il ferramenta. Adesso tutti voglion diventare avvocati, insegnanti. Ma intanto, se mi si rompe un tacco, a chi porto la scarpa per farla riparare?

I tempi son duri, purtroppo, e se si riesce a trovare un lavoretto , difficilmente la paga compensa ciò che si svolge. Che fare dunque? Tenersi stretto ciò che si trova perchè si deve pensare che c’è sempre qualcuno che sta peggio di noi, basta pensare a quanti padri stentano a mantenere la famiglia. Ricordiamoci che dopo la tempesta c’è sempre il sole!!!

Read More